Teaser schließen

Tutta Innsbruck

in una mano

Innsbruck App per iPhone e Android

Download Button for Android
Download for Apple
Teaser schließen

oggi

Pomeriggio
24°C
40% Soleggiato
3900m
zero termico
Pomeriggio 24°C

Giovedì

Giovedì
21°C
50% Soleggiato
3100m
zero termico

Venerdì

Venerdì
19°C
60% Soleggiato
2800m
zero termico

Previsioni

Pensando a caldo tempo estivo oggi dovremo superare un periodo di tempo variabile: l’aria umida del mare mercoledì determinerà il tempo, così tutto il giorno le nuvole si alterneranno velocemente con sole e temporali.

Tendenza

Domani usciremo solo lentamente dalla regione di mal tempo, così che le condizioni non cambieranno molto. Venerdì, le piogge si allontaneranno e si affermerà aria più secca e più calda.

Panorama Webcams in Innsbruck and its regions

Teaser schließen

Avete bisogno d'aiuto? Contattateci!

Il sito archeologico di "Hohe Birga"

Gli avi dei tirolesi e la loro storia

Desiderate visitare un vero sito archeologico? Il vostro sogno si può realizzare a Birgitz, presso gli scavi di “Hohe Birga”. È l’unico sito archeologico all’aperto nelle immediate vicinanze di Innsbruck. Il sito di Hohe Birga dista 20 minuti di cammino dal centro di Birgitz e offre una preziosa panoramica della vita dei Reti –una popolazione insediatasi già 600 anni prima di Cristo nell’arco alpino e più precisamente nella zona che va dalla Bassa Engadina a ovest fino alla Virgental a est e al Lago di Garda a sud. Questi “antenati” dei tirolesi furono scacciati dai Romani a partire dal 15 a.C. nel corso della loro conquista dell'arco alpino. L’insediamento di Hohe Birga fu –come attualmente accertato- raso al suolo dai Romani. Nonostante ciò si sono conservati resti di mura fino a due metri d’altezza, che consentono di trarre molte conclusioni sulla struttura degli insediamenti e sulle tecniche costruttive dei Reti. 

Un indimenticabile viaggio nel tempo prima di Cristo

Durante la visita al sito di Hohe Birga si scoprono cose sorprendenti: i Reti avevano realizzato ben tre terrazze artificiali, per creare altrettanti piani di insediamento. In molti degli scavi si nota come già allora le case possedevano fondamenta scavate nel terreno. Nel corso degli ultimi anni, grazie alla collaborazione dell’Istituto di Archeologia dell’Università di Innsbruck è stato possibile portare completamente alla luce due di questi edifici, che attualmente possono essere visitati. Tali edifici erano addirittura a più piani. L’edificio posto sulla terrazza superiore, la cosiddetta “Haus X” presenta un interessante perimetro e un lungo corridoio. Il piano inferiore era realizzato in pietre squadrate posate a secco –mentre il piano superiore si presume fosse in legno. Accanto agli interessanti resti delle abitazioni sono stati rinvenuti anche numerosi e preziosi reperti: vasi in ceramica, gioielli e utensili in metallo. Sono stati ritrovati anche oggetti in vetro e in piombo. Oggi questi meravigliosi reperti precristiani sono esposti nel nuovo Museo dei Reti di Birgitz. Visitarlo equivale, per giovani e meno giovani, a compiere un viaggio misterioso, istruttivo, interessante, appassionante. 

 



Deutsch
English
Français
Español
Nederlands
русский
中文(简体)
Polski