Teaser schließen

Tutta Innsbruck

in una mano

Innsbruck App per iPhone e Android

Download Button for Android
Download for Apple
Teaser schließen

oggi

Pomeriggio
26°C
70% Soleggiato
4100m
zero termico
Pomeriggio 26°C

Martedì

Martedì
28°C
70% Soleggiato
4400m
zero termico

Mercoledì

Mercoledì
26°C
50% Soleggiato
4100m
zero termico

Previsioni

L`influsso dell`alta pressione si rafforzerà, ma prima che il sole si potrà affermare dovrà combattere contro le nuvole della perturbazione passata, ma vincerà senza difficoltà e il cielo sarà sereno già prima di mezzogiorno.

Tendenza

Lentamente, ma sicuramente dobbiamo prepararci a tempo più incostante. Già martedì non sarà più così bello. Temporali aumenteranno.

Panorama Webcams in Innsbruck and its regions

Teaser schließen

Avete bisogno d'aiuto? Contattateci!

Otto Neururer

Otto Neururer, nato il 25 marzo 1882 a Piller im Pitztal, fu parroco di Götzens dal 1932 al 1938. I contemporanei lo descrivono come una persona semplice, che evitava discorsi politici, ma che con lungimiranza critica seppe riconoscere l’ideologia nemica della chiesa propria del regime nazista. 

Quando nel 1938 una fanciulla della sua parrocchia disse di voler sposare un militare delle SA, da parroco coscienzioso quale era Neururer la dissuase da questa unione. Il militare respinto si vendicò di padre Neururer denunciandolo alla Gestapo. Neururer fu arrestato e tradotto nel campo di concentramento di Buchenwald dove, nonostante il divieto, continuò ad adempiere ai propri doveri sacerdotali, portando conforto, aiuto e forza a molti internati. Rimise il proprio destino alla volontà di Dio. Continuò la sua attività di cura delle anime nel terribile “bunker”, dove fu giustiziato il 30 maggio 1940. L’urna contenente le sue ceneri venne inviata a Götzens nel giugno del 1940. Le esequie dell’amato parroco furono un’imponente manifestazione di fede. Fin da allora Neururer viene venerato come martire.

Nel 2015, in occasione del 75° anniversario della sua morte, nella chiesa è stato posto un monumento di Manuel Schmid.



Deutsch
English
Français
Español
Nederlands
русский
中文(简体)
Polski