Eventi

Un selfie dal più grande festival di gravity in mountain bike al mondo? Una corsa con il bob a oltre 100 km/h ai campionati del mondo di bob e skeleton? O uno sguardo dietro le quinte di Crankworx? I nostri blogger vivono tutti gli eventi da vicino. Dalle grandi manifestazioni ai piccoli incontri culturali: qui non ci si annoia mai. Innsbruck, infatti, in quanto città olimpica, è un'esperta nel settore dell'organizzazione degli eventi. Il festival Crankworx o il torneo dei quattro trampolini - obbligatori per gli appassionati di sport - e gli eventi centrali di tutto l'anno, come il mercatino di Natale, le varie manifestazioni tradizionali e il New Orleans Jazz Festival sono appuntamenti imperdibili da segnare sul calendario.

Wally Quinn, Vanessa Community e Naomi King (da sinistra a destra) hanno dato il meglio di sé per il primo Drag Brunch! Drag dalle cime delle montagne! Il 27 novembre, presso il ristorante Seegrube sulla Nordkette, si è tenuto un Drag Brunch. Si dice che il termine „drag“ sia nato alla fine del 1800 in teatro, quando gli interpreti maschili si esibivano come donne, ma il termine e l'arte di drag si sono evoluti e sono cresciuti nel corso del tempo. Drag esiste da molto tempo, e in tutto il mondo. Recentemente, grazie a programmi televisivi come "Rupaul's Drag Race" e "Dragula", sempre più persone stanno scoprendo l'arte e i locali drag Dai cambi d'abito alle rivelazioni, non riuscivo a staccare gli occhi! Un'occasione da non perdere! Ho visto occasionalmente alcuni performer di drag a Innsbruck in occasione di vari eventi, ma per la maggior parte mi sembra che Vienna sia più nota per le esibizioni frequenti e per drag brunches. Quando ho visto che Seegrube sarebbe stata la location di drag brunch ho capito che non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione. Wally Quinn e Naomi King si uniscono per formare il duo canoro „Die Amazonen“, guardateli! Sono ossessionato! 1.905 metri sul livello del mare sono una location da urlo per qualsiasi brunch, ma se aggiungiamo un po' di drag è indimenticabile! Viste spettacolari, brunch delizioso, performance mozzafiato! I performer Drag Vanessa Community , Naomi King e Wally Quinn sono stati incredibili. Il canto dal vivo, il lip syncing e le coreografie spettacolari hanno dato vita a uno spettacolo incredibile! Naomi King e Wally Quinn si esibiscono anche come gruppo canoro dal vivo, chiamato „Die Amazonen“. Francamente, sono ossessionata. Se non riuscite ad andare a uno spettacolo, ascoltateli su Spotify, non ve ne pentirete! Questi artisti si sono assicurati di far lavorare la sala, non c'era un solo posto a sedere in casa! Che lo spettacolo abbia inizio! Dopo l'arrivo, Vanessa Community ha fatto una breve introduzione su come si sarebbe svolto il brunch. Poi le persone hanno riempito i loro piatti con cibo delizioso e hanno avuto il tempo di mangiare e socializzare. Tutti e tre gli artisti, prima dello spettacolo e nelle pause, hanno trovato il tempo di sedersi a diversi tavoli e parlare con tutti. Sono stati così gentili e amichevoli, rispondendo alle domande, raccontando storie e mostrandosi adorabili! Gli artisti hanno eseguito un blocco di numeri e poi c'è stata una pausa per continuare a mangiare. Ci sono stati tre blocchi di esibizioni, con varie costellazioni e, naturalmente, cambi di abito. „Die Amazonen“ hanno persino cantato il loro nuovo singolo, uscito venerdì, e si sono esibiti per noi domenica! Ancora, ancora, ancora... per favore? La mia prima domanda all'organizzatore e performer Vanessa Community è stata: quando saremo benedetti da un altro drag brunch? Vanessa, in collaborazione con Seegrube, vuole renderli una cosa regolare... ma non troppo regolare. L'evento è stato volutamente mantenuto piccolo, ma la richiesta è stata tale che si è esaurito molto rapidamente. Non posso che consigliare di visitare drag show o drag brunch. Dire che mi sono divertita sarebbe un eufemismo, non volevo che lo spettacolo finisse! Vanessa Community Naomi King e Wally Quinn sono artisti eccezionali! è la stagione... e Vanessa Community si veste da regalo sotto l'albero! Tutte le foto: © Vera Fluchtmann