Figln_Stempeljochspitze im hintergrund rumerspitze
01 aprile 2022
Lingua originale dell'articolo: Deutsch Informazioni Traduzione automatica. Velocissima e quasi perfetta.

Qualche decennio fa, era più un "club" esclusivo che "colpiva" ripidi canaloni con tavole corte per "surfare" in discesa su neve firn in "canaloni di neve" a volte alti per l'uomo. Sempre più appassionati di sci estendono la loro stagione sciistica personale fino alla primavera. È il tempo del rilassante scivolamento del firn.

Nessun pendio di neve soffice può essere troppo ripido, nessun burrone troppo stretto. Arditamente si tuffano a valle sul loro largo ma corto 'figl'. A Innsbruck, sono chiamati con ammirazione 'Kar-Fockn' quando si tuffano nei ripidi burroni della Nordkette nei canali di Figl. Per inciso, anche i miei colleghi Lea Hajner e Carlos Melgar appartengono a questo gruppo elitario, che descrivono le loro esperienze Figl qui e qui

Un video di Vincent su Youtube dà una buona impressione dell'attitudine alla vita di questi cani selvaggi.

L'idea di Emo Heinrich

Poco dopo la guerra, un abitante di Innsbruck si era stufato di scivolare con le suole delle scarpe sui campi di neve ancora esistenti dopo le escursioni in montagna. Nato Johann Heinrich nel 1922, fu chiamato Emu quando era ancora a scuola a causa delle sue lunghe gambe e dell'andatura tozza, in riferimento all'uccello struzzo australiano. Questo sarebbe poi diventato Emo, un nome che è diventato un marchio di fabbrica anche negli Stati Uniti.

Aliante d'abete. in realtà progettato per gli alpinisti

Questo Emo era un ingegnere e ha lavorato come direttore della stazione di pompaggio TIWAG ad Achenkirch dopo la guerra. Sempre con le montagne in vista, lo sciatore e l'arrampicatore entusiasta è stato trascinato su per i circhi e le pareti. Fino a primavera inoltrata, dopo le sue salite in vetta, voleva scivolare lungo i nevai in ripidi canaloni protetti dal sole con qualcosa di diverso dai suoi scarponi. E così Emo Heinrich "scolpì" i suoi primi "sci corti estivi" nel 1946 e li registrò per un brevetto. All'inizio era una tavola piallata sul davanti, poi sono state aggiunte tre scanalature sul lato inferiore. E finalmente, dopo molti tentativi, non solo ha avvitato e incollato una punta simile a una pala alle tavole. Sui lati delle tavole ha attaccato due 'spureisen' sporgenti verso il basso, quasi bordi d'acciaio, che davano agli sci corti estivi un supporto laterale. I primi alianti di firn erano pronti

Nella seguente registrazione di un programma della ORF Tyrol, Emo Heinrich racconta come ha inventato il Figl.

Figl nel Karakorum. Una prima gara Figl nel maggio 1960

Per scoprire se la sua invenzione era adatta anche ai suoi compagni di montagna, li ha invitati alla Nordkette di Innsbruck per un giro di prova. Dopo il grande successo di questa serie di prove, registrò la sua invenzione come brevetto.

È curioso che la "data di nascita" esatta di Figl sia nota al minuto: il 3 settembre 1946 allo scoccare delle 23:59, la sua invenzione fu registrata con il numero di brevetto 1567195.

Un'azienda di Innsbruck intuì un'opportunità commerciale e "scolpì" le prime copie in legno di frassino, la rilegatura e i bordi in metallo furono prodotti appositamente. Una società svizzera ha comprato tutta la Figl finita. Ma poi arrivò la disillusione: il legno di frassino si era deformato, gli svizzeri rimandarono indietro l'intero carico. Emo Heinrich non aveva i mezzi finanziari per brevettare finalmente il Figl. Eppure la Figl ha iniziato la sua marcia trionfale nella regione alpina. Facevano parte di una spedizione in Karakorum nel 1954, e il 22 maggio 1960 ci fu la prima gara Figl.

La seconda vita di Emo Heinrich

la seconda vita di Emo Heinrich, per così dire, iniziò nel 1955. Il musicista, alpinista, sciatore e pittore si recò in California per fare fortuna come maestro di sci. Durante una visita a casa, ha recuperato la sua formazione come guida alpina e maestro di sci.

Durante una spedizione nelle Ande nel 1958, ha scalato quattro vette di seimila metri senza ulteriori indugi. Il paese sudamericano lo aveva davvero preso in simpatia. È diventato maestro di sci a Bariloche. Tornato in California, ha sposato sua moglie Annedore, che aveva conosciuto durante un corso per maestri di sci in Austria.

Nella terza fase della sua vita, si dedicò interamente a un'altra vocazione, quella della pittura. Dopo aver studiato con Bob Frick e al Manchester Art Center & Frank Webb, ha intrapreso viaggi di pittura che lo hanno portato in tutto il mondo. Mostre, onorificenze e premi testimoniano il suo talento.

Ha realizzato un ultimo sogno. Dopo i suoi viaggi in tutto il mondo, ha costruito una casa a Oberlech, dove ha anche allestito un ampio studio e una galleria.

Emo Heinrich, l'inventore dell'aliante Firng, è morto il 3 marzo 2009 a Igls.

A sinistra:

Ringrazio Günter Amor per il suo riferimento a un saggio scritto da Emo Heinrich con il suo aiuto. Può essere visto nel Tiroler Landesmuseum-Ferdinandeum sotto il numero FB 12/291/11

L'importanza del lavoro di Heinrich negli Stati Uniti è dimostrata da un necrologio nel New Austrian Information https://www.austrianinformation.org/winter-2009/emo-henrich-1922-2009.html

Articoli simili

Wally Quinn, Vanessa Community e Naomi King (da sinistra a destra) hanno dato il meglio di sé per il primo Drag Brunch! Drag dalle cime delle montagne! Il 27 novembre, presso il ristorante Seegrube sulla Nordkette, si è tenuto un Drag Brunch. Si dice che il termine „drag“ sia nato alla fine del 1800 in teatro, quando gli interpreti maschili si esibivano come donne, ma il termine e l'arte di drag si sono evoluti e sono cresciuti nel corso del tempo. Drag esiste da molto tempo, e in tutto il mondo. Recentemente, grazie a programmi televisivi come "Rupaul's Drag Race" e "Dragula", sempre più persone stanno scoprendo l'arte e i locali drag Dai cambi d'abito alle rivelazioni, non riuscivo a staccare gli occhi! Un'occasione da non perdere! Ho visto occasionalmente alcuni performer di drag a Innsbruck in occasione di vari eventi, ma per la maggior parte mi sembra che Vienna sia più nota per le esibizioni frequenti e per drag brunches. Quando ho visto che Seegrube sarebbe stata la location di drag brunch ho capito che non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione. Wally Quinn e Naomi King si uniscono per formare il duo canoro „Die Amazonen“, guardateli! Sono ossessionato! 1.905 metri sul livello del mare sono una location da urlo per qualsiasi brunch, ma se aggiungiamo un po' di drag è indimenticabile! Viste spettacolari, brunch delizioso, performance mozzafiato! I performer Drag Vanessa Community , Naomi King e Wally Quinn sono stati incredibili. Il canto dal vivo, il lip syncing e le coreografie spettacolari hanno dato vita a uno spettacolo incredibile! Naomi King e Wally Quinn si esibiscono anche come gruppo canoro dal vivo, chiamato „Die Amazonen“. Francamente, sono ossessionata. Se non riuscite ad andare a uno spettacolo, ascoltateli su Spotify, non ve ne pentirete! Questi artisti si sono assicurati di far lavorare la sala, non c'era un solo posto a sedere in casa! Che lo spettacolo abbia inizio! Dopo l'arrivo, Vanessa Community ha fatto una breve introduzione su come si sarebbe svolto il brunch. Poi le persone hanno riempito i loro piatti con cibo delizioso e hanno avuto il tempo di mangiare e socializzare. Tutti e tre gli artisti, prima dello spettacolo e nelle pause, hanno trovato il tempo di sedersi a diversi tavoli e parlare con tutti. Sono stati così gentili e amichevoli, rispondendo alle domande, raccontando storie e mostrandosi adorabili! Gli artisti hanno eseguito un blocco di numeri e poi c'è stata una pausa per continuare a mangiare. Ci sono stati tre blocchi di esibizioni, con varie costellazioni e, naturalmente, cambi di abito. „Die Amazonen“ hanno persino cantato il loro nuovo singolo, uscito venerdì, e si sono esibiti per noi domenica! Ancora, ancora, ancora... per favore? La mia prima domanda all'organizzatore e performer Vanessa Community è stata: quando saremo benedetti da un altro drag brunch? Vanessa, in collaborazione con Seegrube, vuole renderli una cosa regolare... ma non troppo regolare. L'evento è stato volutamente mantenuto piccolo, ma la richiesta è stata tale che si è esaurito molto rapidamente. Non posso che consigliare di visitare drag show o drag brunch. Dire che mi sono divertita sarebbe un eufemismo, non volevo che lo spettacolo finisse! Vanessa Community Naomi King e Wally Quinn sono artisti eccezionali! è la stagione... e Vanessa Community si veste da regalo sotto l'albero! Tutte le foto: © Vera Fluchtmann